La fiducia in se stessi migliora la qualità della vita umana perchè aiuta l’individuo ad affrontare le insidie del mondo.

Nel celebre scritto “Come acquistare Fiducia e avere Successo”, firmato dall’americano Norman Vincent Peale, si legge:

La fiducia è il più sottile dei nutrimenti per la vita.

Quando hai dentro di te una fiducia profonda, l’intera prospettiva cambia. Sei a casa, non c’è conflitto.
Non sei uno straniero; appartieni al mondo e il mondo appartiene a te.

Ma come aumentare la fiducia in se stessi? Ecco un modo pratico e veloce.

La fiducia in se stessi garantisce la migliore e più soddisfacente crescita a livello personale

L’autostima è sinonimo di convinzione. 

Ed è, infatti, innegabile che chi confida nella bontà dei comportamenti che assume (agendo con convinzione sincera e naturale) è di norma sicuro delle proprie azioni e riesce a muoversi nel mondo senza timori nè ansie smodate.

Chi gode di una discreta fiducia personale è più capace di decidere autonomamente della propria vita, è meno vulnerabile e più difficilmente si lascia condizionare, suggestionare o influenzare dagli altri.

All’opposto, una scarsa considerazione del proprio sè complica qualsivoglia azione e qualunque decisione diviene pesante e difficile.

Con la conseguenza che chi è insicuro è spesso anche indeciso e titubante, facilmente si lascia influenzare dalle opinioni altrui e difficilmente riesce a prendere decisioni libere ed autonome.

L’insicurezza può divenire, nella vita e nel lavoro, una caratteristica personale assai difficile da gestire.

La fiducia in se stessi sostiene le capacità personali

 

Chi ha fiducia nel proprio sè ha quella giusta dose di coraggio che aiuta ad affrontare la vita risolutamente, liberamente e senza condizionamenti esterni o influenze invadenti e scomode.

Ciò posto, appare chiaro che l’autostima nutre l’appagamento personale, migliora i rapporti  umani e contribuisce a garantire la massima affermazione professionale e\o sociale dell’individuo.  

In altre parole la fiducia in se stessi va considerata come un obiettivo a cui ambire e da raggiungere per migliorare la propria vita, accrescere l’appagamento personale, essere più felici e socialmente più inseriti.

In sintesi l’autostima migliora la persona, la rende più felice, più soddisfatta e più capace di muoversi nel mondo con padronanza di sè, consapevolezza degli obiettivi e stabilità emotiva.

Chi confida nelle proprie capacità, infatti, è più disposto a rischiare, più facilmente supera i propri limiti e quindi è più portato ad una buona crescita ed affermazione tanto personale quanto lavorativa e sociale.

La paura, che caratterizza gli sfiduciati e li relega nella loro condizione di pessimisti timorosi, è certamente un argine alle nuove esperienze ed alla conoscenza del mondo.

Chi è privo di intraprendenza , per disistima in se stesso o per sfiducia nelle proprie capacità, ha normalmente paura del nuovo, è restio ai cambiamenti e solitamente rimane un individuo poco sociale perchè, quasi sempre, teme il confronto e non si presta all’interscambio con gli altri.

Ne consegue che maggiore è la fiducia in se stessi, migliore è più completo è il livello di appagamento personale a cui si può ambire.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento