La medicina alternativa può essere utile in molti casi per favorire il processo di guarigione dalla febbre.

Nell’ambito della medicina alternativa al pari di quella tradizionale, i medicinali antifebbrili sono gli antipiretici, ovvero tutti quei farmaci che sviluppano calore nel corpo e favoriscono la sudorazione determinando l’abbassamento della temperatura corporea.

Scopriamo nel dettaglio quali sostanze antipiretiche propone la medicina alternativa e in particolare la fitoterapia, tecnica di guarigione che agisce nell’ambito di diverse malattie dell’uomo, scopri il farmaco fitoterapico contro l’ansia.

Medicina alternativa: come abbassare la febbre con le piante

Se si vuole evitare di assumere i medicinali tradizionali ad azione antipiretica, ci si può orientare verso la medicina alternativa e in particolare verso la fitoterapia cioè verso tutti quei farmaci che hanno alla basa un principio attivo di origine vegetale.

Sono diverse le piante che la medicina alternativa propone come antipiretici e la loro proprietà specifica è pari a quella degli antifebbrili tradizionali come l’acido acetilsalicilico, meglio noto con il nome di Aspirina, o il paracetamolo, presente in farmaci come Efferalgan o la Tachipirina.

La medicina alternativa, in particolare, suggerisce l’assunzione in caso di febbre delle piante ad azione diaforetica quelle cioè, che stimolano la sudorazione:

  1. Tiglio (Tilia): a essere utilizzati sono essenzialmente i fiori raccolti all’inizio dell’estate e lasciati essiccare all’ombra. Lavorandoli, vengono trasformati in sciroppo, infusi o tisane ottime da assumere per stimolare la sudorazione e determinare l’abbassamento della temperatura corporea;
  2. Camomilla: viene proposta spesso per le sue proprietà rilassanti ma, in realtà, ha anche diaforetici. Si assume principalmente come infuso;
  3. Verbascum: è una delle piante più importanti nell’ambito della medicina alternativa. Le sue foglie e i fiori, infatti, rappresentano l’elemento principale di preparati da utilizzare, oltre che per abbassare la temperatura corporea, anche per combattere la tosse, rilassarsi e contrastare le infiammazioni;
  4. Sambuco: i suoi fiori sono spesso utilizzati per la realizzazione di uno sciroppo con effetti diaforetici.

Oltre a queste, la medicina alternativa propone come piante per combattere la febbre anche la menta piperita e la cannella.

Come assumere i preparati a base di piante tipici della medicina alternativa?

 

La medicina alternativa e, in particolare, la fitoterapia, non è priva di effetti collaterali o rischi. Per questo prima di assumere farmaci con effetti importanti è sempre utile chiedere consiglio al proprio medico di base.

Nel caso degli antipiretici, la medicina alternativa propone farmaci che possono essere venduti senza prescrizione medica. Al pari dell’Aspirina e degli antifebbrili tradizionali, rientrano, infatti, nella categoria dei farmaci da banco.

L’unica cosa alla quale bisogna stare particolarmente attenti in questi casi sono le reazioni allergiche: prima di assumere un preparato di medicina alternativa realizzato con piante mai assunte prima o di cui non si è sicuri è sufficiente chiedere informazioni al proprio farmacista.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento