I sogni si realizzano quando li lasci andare

Perché tante persone trovano difficoltà nel realizzare i propri sogni?

Intanto dobbiamo distinguere fra “sogni personali” veri ed autentici e “sogni standardizzati”, non propri.

Spesso le persone desiderano fare carriera, avere successo nel lavoro, avere una bella casa, una bella auto, un compagno od una compagna meravigliosi ed innamorati, una splendida famiglia, l’ultimo modello del pc, o della TV in 3D, ecc… Ma sono davvero questi i sogni che possono davvero renderti felici? Sei sicuro? Fermati un attimo. Pensi che questi siano davvero i “TUOI” reali desideri? E’ quello che la tua “Anima” vuole? E’ davvero ciò che la parte “autentica” di te desidera? L’esperienza che la tua vera identità vuole sperimentare nella vita? Oppure sono solo dei “desideri condizionati”? Un imitazione? Un sorta di maschera sociale che non ti appartiene, ma che pensi che ti appartenga? Potrebbe essere per questo che faticano ad arrivare, e se arrivano potresti magari scoprire che non era esattamente ciò che cercavi veramente, nel profondo del tuo cuore.

Natale: una data, un simbolo? Una luce nuova nel cuore.

Siamo sempre sulla strada del nostro cambiamento. La vicenda del Sig. Scrooge nel Canto di Natale di Charles Dickens insegna che tutto può accadere in una notte. Il Passato e il Futuro ci aprono alla consapevolezza di un Presente diverso. Quello dell’Amore

é Natale é Natale si può dare di più… e poi? 8 modi (hit) per contribuire all’altrui felicità ogni giorno dell’anno!

A Natale bisogna essere più buoni, comportarsi bene, sentirsi più felici, dare di più del solito… ma perché? Perché aspettare questo periodo per voler migliorare qualcosa, in se stessi o nelle relazioni? Dona agli altri ogni giorno!

MOTIVARSI A……..COME FARE?

La difficoltà maggiore che si incontra nell’apprendere nuove tecniche e/o nuovi comportamenti, quando si vuole cambiare “registro” ovvero effettuare un cambiamento nel proprio comportamento, oppure più semplicemente, quando si vuole ottenere, raggiungere un obiettivo, sta proprio […]

Ama, e fai quello che vuoi.

La realizzazione personale passa attraverso la capiacità di parlare d’amore e dare voce alle proprie emozioni. Ora nel web c’è una guida che aiuta in questo percorso. Una novità assoluta che conduce a capire finalmente perché ogni strada che porta al vero successo parte dall’Amore. Capire finalmente in che modo l’amore per se stessi diventa la prima soluzione ai propri problemi (proprio tutti). E’ importante scorrere pagine che appagano il proprio desiderio di vivere a lungo. Che fanno conoscere il punto di vista dell’Amore a questo riguardo. Sì, avere una prospettiva su come fare dell’amore l’elisir di lunga vita e come plasmare oggi la propria eternità è un piacere che non ha prezzo. La guida Ama, e fai quello che vuoi è una novità assoluta. Il New Deal del web.

E poi ancora sapere come far entrare con l’amore il piacere nella propria vita. In fondo, comprendere come il tuffo nella propria felicità è facile: è questione di farlo e basta.

Successo: una sinfonia in 10 verbi. 1°: Capire.

Se successo è participio passato del verbo succedere, si è davanti ad una scoperta incredibile. In successo è un evento che già ci appartiene. Si sposta l’asse dell’attenzione dal futuro al presente. La consapevolezza di essere già noi stessi un esito favorevole porta a vivere intensamente il presente senza proiezioni chimeriche nel futuro. Il tuo successo sei tu.

Successo: ti stiamo cercando. Sei tu il nostro grande amore?

La ricerca del successo è qualcosa che appartiene a tutti. Indipendentemente da come si intenda il proprio successo. La frustrazione per non riuscire a raggiungere quel che desideriamo induce a una nuova comprensione del successo: non cose da avere ma modi di essere. Il primo e principale è l’amore, chiave interpretativa di una vita felice a prescindere.

Perché non sei contento? E che ne so!

Nelle conversazioni le persona parlano quasi sempre degli stessi argomenti: tempo, sport, malattie, politica, sesso, soldi. Ascoltando si capisce che in fondo si esprime il bisogno di parlare di se stessi e quel che si dice fa da specchio alla situazione personale di ciascuno in quel momento. Proporre un modo diverso di vedere le cose è un gesto d’amore. Questo ci aiuterà a capire perché non siamo contenti e quali scelte è necessario fare per esserlo.

Preghiera? Come si può se non si sente un dio accanto?

Per quanto riguarda il far posto alla preghiera…come si può se non si sente un dio accanto?
Tra amici le risposte migliori sono solo attesa condivisa. Insieme all’amico puoi solo condividere il momento, quel frammento di vita messo a nudo dalle sue parole. Dette a te. La risposta alle sue domande non verranno da te. Non le hai tu. Ma possono passare attraverso il tuo sorriso. Puoi stare accanto a lui ad aspettarle.
Basta poi concedersi uno sguardo. Per sé. Ammirarsi. In silenzio contemplare la Presenza.
Lì c’è Dio, la fede, la preghiera. Dentro. C’è già tutto. In abbondanza.